Bando di selezione volontari della PA: no a discriminazioni di cittadinanza

A seguito della declaratoria di illegittimità costituzionale dell’art. 3, comma 1, del d.lgs. 5 aprile 2002, n. 77, è discriminatorio il comportamento della P.A. che inserisca tra i requisiti per l’accesso ad un bando di selezione di volontari, da impiegare in progetti di servizio civile nazionale, il possesso della cittadinanza italiana. Avverso tale condotta, il soggetto leso può promuovere l’azione di cui all’art. 44, del d.lgs. 25 luglio 1998, n. 286.

Leggi il seguito
error: Il contenuto è protetto!