Obbligazione assicuratore rca nei confronti della vittima di un sinistro: debito di valuta o di valore?

In tema di liquidazione del danno da ritardato adempimento dell’obbligazione da r.c.a. ha confermato che l’obbligazione dell’assicuratore della responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli nei confronti della vittima di un sinistro stradale ha natura di debito di valuta. Ove, tuttavia, detta obbligazione resti nei limiti del massimale, va liquidata secondo i criteri propri dei debiti di valore, perché di valore è l’obbligazione risarcitoria che determina l’entità del debito indennitario. Quando, invece, il credito della vittima ecceda il massimale, l’obbligazione dell’assicuratore del responsabile va liquidata applicando le regole dettate per le obbligazioni di valuta dall’art. 12

Leggi il seguito

Obbligazione: distinzione tra compensazione propria e compensazione impropria

In tema di distinzione tra compensazione propria e compensazione impropria, si è in presenza di compensazione cd. impropria se la reciproca relazione di debito-credito nasce da un unico rapporto, in cui l’accertamento contabile del saldo finale delle contrapposte partite può essere compiuto dal giudice d’ufficio, diversamente da quanto accade in caso di compensazione cd. propria, che, per operare, postula l’autonomia dei rapporti e l’eccezione di parte, fermo restando che, così come la compensazione propria, anche quella impropria può operare esclusivamente se il credito opposto in compensazione possiede il requisito della certezza.

Leggi il seguito

Compenso avvocato non predeterminato: luogo dell’adempimento dell’obbligazione

Con riferimento, poi, al luogo dell’adempimento (ai fini dell’individuazione del forum destinatae solutionis ex art. 20 c.p.c.),  l’obbligazione avente ad oggetto il pagamento del compenso per le prestazioni professionali di avvocato, che non sia stato determinato al momento del conferimento dell’incarico, va adempiuta al domicilio del debitore, ai sensi dell’art. 1182, comma 4, c.c., trattandosi di credito non liquido.

Leggi il seguito

Incarico a tecnico di redigere un progetto e irrealizzabilità dell’opera

In caso di assunzione dell’incarico di redigere un progetto di costruzione o di ristrutturazione di un immobile, il professionista incaricato (architetto, ingegnere o geometra) è debitore di un risultato, essendo tenuto alla prestazione di un progetto concretamente utilizzabile, anche dal punto di vista tecnico e giuridico, con la conseguenza che l’irrealizzabilità dell’opera, per erroneità o inadeguatezza del progetto affidatogli, dà luogo ad un inadempimento dell’incarico ed abilita il committente a rifiutare di corrispondere il compenso, avvalendosi dell’eccezione di inadempimento.

Leggi il seguito

Morte del locatore e “liberazione” del conduttore che versa il canone al coerede

Il conduttore che, alla morte del locatore, continui in buona fede a versare i canoni nelle mani dell’erede legittimo e legittimario, che si trovi nel possesso dei beni ereditari, è liberato dalla propria obbligazione, senza che rilevi né che esista controversia tra i coeredi sull’attribuzione dell’eredità, né che alcuno degli eredi abbia fatto pervenire copia del testamento al conduttore, rimanendo a carico del creditore, legittimato a conseguire il pagamento, l’onere di dimostrare il colpevole affidamento del conduttore

Leggi il seguito

Pagamento assegno a persona diversa dal beneficiario e “liberazione” della banca

La disciplina della responsabilità per il pagamento di un assegno non trasferibile a persona diversa dal beneficiario (contenuta nell’art. 43, comma 2, r.d. 21 dicembre 1933, n. 1736) deroga alla regola generale di cui all’art. 1189 c.c., che dispone la liberazione del debitore di buona fede in favore del creditore apparente, sicché la banca non è liberata dalla propria obbligazione finché non paghi nuovamente al prenditore esattamente individuato l’importo dell’assegno, a prescindere dalla sussistenza dell’elemento della colpa nell’errore sull’identificazione di quest’ultimo.

Leggi il seguito
error: Il contenuto è protetto!