La donazione indiretta tra coniugi e la separazione personale di essi

L’attività con la quale il marito fornisce il denaro affinché la moglie divenga con lui comproprietaria di un immobile è riconducibile nell’ambito della donazione indiretta, così come, finché dura il matrimonio, i conferimenti patrimoniali eseguiti spontaneamente dal donante, volti a finanziare lavori
nell’immobile, giacché tali conferimenti hanno la stessa causa della donazione indiretta. Tuttavia, dopo la separazione personale dei coniugi, analoga finalità non può automaticamente attribuirsi ai pagamenti fatti dal marito o alle spese sostenute per l’immobile in comproprietà poiché, in questo ultimo caso, non può ritenersi più sussistente la finalità di liberalità e le relative spese dovranno considerarsi quali esborsi sostenuti da uno dei comproprietari in regime di comunione, con l’applicazione delle regole ordinarie. Conseguentemente, il coniuge comproprietario potrà ripetere il 50% delle spese che ha sostenuto per la conservazione ed il miglioramento della cosa comune, purché abbia avvisato preliminarmente l’altro comproprietario ed a condizione che questi, a fronte di un intervento necessario, sia rimasto inerte.

Leggi il seguito

Accordi di separazione con contenuto patrimoniale: nulla la risoluzione, per difetto di forma, di una precedente donazione

Nel caso di specie la volontà delle parti, come ineccepibilmente ricostruita nell’impugnata sentenza, è stata quella di stipulare un “atto di impegno”

Leggi il seguito

Concessione a erede del godimento gratuito di immobile : non è donazione soggetta a collazione

Il godimento a titolo gratuito di un immobile concesso durante la propria vita dal de cuius a uno degli eredi, da inquadrarsi necessariamente nel contratto di comodato, non è qualificabile come donazione soggetta a collazione, atteso che l’utilità per il comodatario consiste nell’uso personale, gratuito e temporaneo della cosa, essendo insito nello schema causale del contratto l’obbligo di restituzione. Tali peculiarità sono incompatibili con l’illimitata rinuncia alla disponibilità del bene che caratterizza la struttura e la finalità della donazione, nella quale la predetta utilità costituisce il risultato finale dell’atto posto in essere dalle parti.

Leggi il seguito

La compravendita di un bene ad un prezzo inferiore a quello effettivo: non è negotium mixtum cum donatione

La compravendita di un bene ad un prezzo inferiore a quello effettivo, non realizza, di per sé, un negotium mixtum cum donatione, occorrendo non solo una sproporzione tra le prestazioni di entità significativa, ma pure la consapevolezza, da parte dell’alienante, dell’insufficienza del corrispettivo ricevuto rispetto al valore del bene ceduto, così da porre in essere un trasferimento volutamente funzionale all’arricchimento della controparte acquirente della differenza tra il valore reale del bene e la minore entità del corrispettivo ricevuto.

Leggi il seguito

Nulla la donazione del coerede della quota di un bene indiviso

La donazione di cosa anche solo in parte altrui è nulla per difetto di causa. Se ne ricava che la donazione del coerede avente ad oggetto
la quota di un bene indiviso compreso nella massa ereditaria è nulla e, qualora nell’atto di donazione sia affermato che il donante è consapevole dell’altruità del bene, vale come donazione obbligatoria di dare.

Leggi il seguito

Donazione: le caratteristiche dell’ingratitudine ai fini della revocabilità

L’ingiuria grave richiesta, ex art. 801 c.c., quale presupposto necessario per la revocabilità di una donazione per ingratitudine, pur mutuando dal diritto penale la sua natura di offesa all’onore ed al decoro della persona, si caratterizza per la manifestazione esteriorizzata, ossia resa palese ai terzi, mediante il comportamento del donatario, di un durevole sentimento di disistima delle qualità morali e di irrispettosità della dignità del donante, contrastanti con il senso di riconoscenza che, in base alla coscienza comune, dovrebbero, invece, improntarne l’atteggiamento, e costituisce formula aperta ai mutamenti dei costumi sociali.

Leggi il seguito
error: Il contenuto è protetto!