Riforma totale o parziale della sentenza impugnata: nuovo regolamento delle spese processuali

Il giudice di appello, allorché riformi in tutto o in parte la sentenza impugnata, deve procedere d’ufficio, quale conseguenza della pronuncia di merito adottata, ad un nuovo regolamento delle spese processuali, il cui onere va attribuito e ripartito tenendo presente l’esito complessivo della lite poiché la valutazione della soccombenza opera, ai fini della liquidazione delle spese, in base ad un criterio unitario e globale, mentre, in caso di conferma della sentenza impugnata, la decisione sulle spese può essere modificata soltanto se il relativo capo della sentenza abbia costituito oggetto di specifico motivo d’impugnazione.

Nel caso in esame, in cui il ricorrente aveva lamentato che il giudice di seconde cure lo aveva condannato anche alla refusione delle spese di prime cure, senza considerare che l’appellante aveva concluso invocando soltanto la compensazione delle spese del giudizio di primo grado, la Suprema Corte ha ritenuto inammissibile la censura in quanto il governo delle spese del doppio grado di giudizio costituiva conseguenza della riforma della sentenza di prime cure disposta dalla decisione oggetto di impugnazione.

In tutti i casi in cui il giudice di appello accolga l’impugnazione principale, riformando la decisione di prime cure, osserva la pronuncia, egli è tenuto a regolare le spese del doppio grado, anche a prescindere dall’esistenza di un motivo di gravame sul punto, posto che la pronuncia sulle spese costituisce una diretta conseguenza di quella sui motivi di impugnazione; solo nei casi in cui l’appello sia rigettato, ovvero accolto in senso maggiormente favorevole per la parte già vittoriosa in prime cure, le spese di prime cure possono essere riviste dal giudice dell’impugnazione solo a condizione che, sul punto, sia stato proposto specifico motivo di gravame poiché in tale ipotesi viene meno il rapporto di necessaria conseguenzialità tra le due pronunce, sul merito e sulle spese. 

Corte di cassazione, Sezione 2 Civile, ordinanza 23 agosto 2021, n. 23297 – Presidente Gorjan – Relatore Oliva

Avv. Amilcare Mancusi

Ciao, sono un avvocato civilista, ideatore e curatore del sito Punto di Diritto. Sono custode e delegato alle vendite presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Mi occupo di consulenza e assistenza legale in materia di recupero crediti ed esecuzioni immobiliari, problematiche condominiali (sono stato amministratore di diversi condomini), risarcimento danni, famiglia, successioni e volontaria giurisdizione, consulenza alle aziende (anche in tema di sistemi di videosorveglianza e cessione di ramo). Ho fornito consulenza, in maniera residuale, in materie giuslavoristiche, amministrative e tributarie. Nel tempo libero sono un runner dilettante e leggo con piacere noir e gialli italiani o romanzi di grandi autori moderni.

    Arricchisci l'argomento con un tuo commento!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    error: Il contenuto è protetto!