Notifica di atti processuali non andata a buon fine e riattivazione del processo notificatorio

In caso di notifica di atti processuali non andata a buon fine per ragioni non imputabili al notificante, questi, appreso dell’esito negativo, per conservare gli effetti collegati alla richiesta originaria deve riattivare il processo notificatorio con immediatezza e svolgere con tempestività gli atti necessari al suo completamento, ossia senza superare il limite di tempo pari alla metà dei termini indicati dall’articolo 325 cod. proc. civ., salvo circostanze eccezionali di cui sia data prova rigorosa.

L’attività del richiedente, pertanto, deve qualificarsi come un “dovere” e non più quale “onere” ed il termine ragionevolmente contenuto viene determinato nella metà dei termini ex articolo 325 cod. proc. civ., ossia, per quanto concerne il ricorso per cassazione, in trenta giorni. Resta ferma, tuttavia, la facoltà per l’interessato di dimostrare che tale dilazione sia insufficiente in ragione di circostanze eccezionali, della cui prova resta però onerato.

Nel caso in esame, concernente l’impugnazione del decreto con cui il Tribunale fallimentare aveva confermato in sede di reclamo il provvedimento del giudice delegato di liquidazione del compenso spettante al ricorrente per l’attività giudiziale svolta in favore del Fallimento di una s.r.l., la Suprema Corte, in applicazione degli enunciati principi, ha ritenuto inammissibile il ricorso in quanto, pur non dipendendo il mancato esito della notifica da una causa imputabile alla parte richiedente (irreperibilità del curatore destinatario), quest’ultima non aveva tuttavia proceduto con solerzia alla riattivazione della procedura notificatoria, limitandosi ad affermare nella memoria depositata a distanza di oltre un biennio che, effettuando nuovamente una visura aggiornata, non risultava modificata la sede risultante dalla visura camerale eseguita all’epoca della notifica.


Corte di cassazione, Sezione I civile, sentenza 8 febbraio 2021, n. 2960 – Presidente Cristiano – Relatore Caradonna

Avv. Amilcare Mancusi

Ciao, sono un avvocato civilista, ideatore e curatore del sito Punto di Diritto. Sono custode e delegato alle vendite presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Mi occupo di consulenza e assistenza legale in materia di recupero crediti ed esecuzioni immobiliari, problematiche condominiali (sono stato amministratore di diversi condomini), risarcimento danni, famiglia, successioni e volontaria giurisdizione, consulenza alle aziende (anche in tema di sistemi di videosorveglianza e cessione di ramo). Ho fornito consulenza, in maniera residuale, in materie giuslavoristiche, amministrative e tributarie. Nel tempo libero sono un runner dilettante e leggo con piacere noir e gialli italiani o romanzi di grandi autori moderni.

    Arricchisci l'argomento con un tuo commento!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    error: Il contenuto è protetto!