Coniuge assegnatario abitazione: niente ICI – IMU poichè trattasi di diritto personale atipico di godimento

Solo da 1 gennaio 2014 si prevede la non applicazione dell’Imu alla casa assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione o divorzio

Leggi il seguito

Esecuzione forzata: in Gazzetta le nuove norme introdotte dalla legge n. 12/2019

Modifiche al codice di procedura civile in materia di esecuzione forzata nei confronti dei soggetti creditori della pubblica amministrazione

Leggi il seguito

Porto d’armi: illegittimo il rigetto motivato con i “precedenti” non connessi all’uso delle armi

E’ illegittimo il provvedimento del Questore di revoca del rinnovo di licenza di porto di fucile in quanto fondato su procedimento penali, peraltro in corso, riferiti al richiedente ma per reati non connessi all’uso delle armi …

Leggi il seguito

Consorzi di bonifica: incostituzionale la norma che impone il contributo indipendentemente dal beneficio fondiario

Incostituzionale l’art. 23, co 1, lett a), della L.R. Calabria n. 11/2003 ove prevede il contributo consortile indipendentemente dal beneficio fondiario

Leggi il seguito

Debiti del de cuius ed azione contro l’erede: l’irrilevanza della sola chiamata all’eredità

In ipotesi di giudizio instaurato nei confronti del preteso erede per debiti del de cuius, incombe su chi agisce, in applicazione del principio generale di cui all’art. 2697 cod. civ., l’onere di provare l’assunzione da parte del convenuto della qualità di erede, la quale non può desumersi dalla mera chiamata all’eredità, non essendo prevista alcuna presunzione in tal senso, ma consegue solo all’accettazione dell’eredità, espressa o tacita, la cui ricorrenza rappresenta, quindi, un elemento costitutivo del diritto azionato nei confronti del soggetto evocato in giudizio nella predetta qualità

Leggi il seguito

Avvocati: il compenso per attività stragiudiziale va determinato secondo le tariffe e non secondo gli usi

Mancando un preventivo accordo fra le parti, il compenso del professionista avvocato va determinato in base alle tariffe, criterio cui gli usi costituiscono una mera alternativa ove non siano previste tariffe per l’attività professionale posta in essere. In sostanza il compenso per le prestazioni professionali svolte dall’avvocato va determinato in base alla tariffa e adeguato all’importanza dell’opera solo nel caso in cui esso non sia stato liberamente pattuito.

Leggi il seguito

Processo civile: la comparsa conclusionale non può contenere domande o eccezioni nuove

Le comparsa conclusionale ha soltanto la funzione di illustrare le ragioni di fatto e di diritto sulle quali si fondano le domande e le eccezioni già proposte e pertanto non può contenere domande o eccezioni nuove, che comportino l’ampliamento del thema decidendum, non rilevando neanche l’accettazione del contraddittorio da parte della controparte, che è attività consentita solo fino al momento della rimessione della causa al collegio per la decisione

Leggi il seguito
error: Il contenuto è protetto!