Accordi di separazione fra coniugi contenenti reciproche attribuzioni patrimoniali e concernenti beni mobili o immobili

Gli accordi di separazione personale fra i coniugi, contenenti reciproche attribuzioni patrimoniali e concernenti beni mobili o immobili, rispondono ad uno specifico spirito di sistemazione dei rapporti in occasione dell’evento di separazione consensuale che svela una sua tipicità propria la quale, ai fini della più particolare e differenziata disciplina di cui all’art. 2901 c.c., può colorarsi dei tratti dell’obiettiva onerosità piuttosto che di quelli della gratuità, in ragione dell’eventuale ricorrenza, o meno, nel concreto, dei connotati di una sistemazione solutorio-compensativa più ampia e complessiva, di tutta quella serie di possibili rapporti aventi significati, anche solo riflessi, patrimoniali maturati nel corso della quotidiana convivenza matrimoniale.

Leggi il seguito

Il risarcimento del danno non patrimoniale per la morte del coniuge separato solo “di fatto” può essere accordato al coniuge superstite?

Il risarcimento del danno non patrimoniale per la morte del coniuge separato solo “di fatto” può essere accordato al coniuge superstite, purché
si accerti che tra questo e la vittima sussista ancora – nonostante la separazione (ancorché non legalmente pronunciata) – un vincolo affettivo particolarmente intenso.

Leggi il seguito
error: Il contenuto è protetto!