Appello: va dichiarato nullo il giudizio di primo grado se alla citazione mancava l’avvertimento ex art. 163, n. 7, cpc

Nel giudizio di appello, il rilievo della nullità della citazione per mancanza dell’avvertimento ex art. 163, n. 7, cod. proc. civ. impone la declaratoria di nullità del giudizio di primo grado, con consequenziale rinnovazione dello stesso, e, all’esito, decisione nel merito, non ricorrendo una ipotesi di rimessione della causa al primo giudice.

Nel caso in esame, accogliendo il ricorso di un Condominio, rimasto contumace in primo grado, la Suprema Corte ha cassato con rinvio la sentenza impugnata di rigetto del gravame, non avendo la Corte di appello, una volta rilevata la nullità della citazione introduttiva, la quale aveva inficiato l’intero giudizio di primo grado, provveduto a rinnovare gli atti come imposto dall’art. 164 cod. proc. civ., ritenendo erroneamente che la suddetta nullità fosse sanata in quanto il ricorrente in sede di gravame non aveva eccepito l’incompetenza del giudice adito).

Corte di cassazione, Sezione VI civile, ordinanza 7 gennaio 2021, n. 32 – Presidente Cosentino; Relatore Picaroni

Avv. Amilcare Mancusi

Ciao, sono un avvocato civilista, ideatore e curatore del sito Punto di Diritto. Sono custode e delegato alle vendite presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Mi occupo di consulenza e assistenza legale in materia di recupero crediti ed esecuzioni immobiliari, problematiche condominiali (sono stato amministratore di diversi condomini), risarcimento danni, famiglia, successioni e volontaria giurisdizione, consulenza alle aziende (anche in tema di sistemi di videosorveglianza e cessione di ramo). Ho fornito consulenza, in maniera residuale, in materie giuslavoristiche, amministrative e tributarie. Nel tempo libero sono un runner dilettante e leggo con piacere noir e gialli italiani o romanzi di grandi autori moderni.

    Arricchisci l'argomento con un tuo commento!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    error: Il contenuto è protetto!